Saint-Vincent
2017
Festa dei dolci pasquali

Sabato 1 / Domenica 2
Aprile 2017

Palais di Saint-Vincent
Saint Vincent 2017

Programma

Gli incontri sono interventi di addetti ai lavori su temi inerenti le tradizioni pasquali e i dolci del periodo, ma anche approfondimenti riguardanti i grandi lievitati di ricorrenza e altri soggetti connessi con l’evento. A presentare, Giacomo Sado, giornalista e scrittore, già direttore della redazione della sede Rai Valle d'Aosta.

Le Prove d’Artista sono show cooking virati al dolce, tenuti da alcuni dei maestri presenti all’evento. Condurrà Ivana Crétier, giornalista, responsabile di redazione di Rendez-Vous en Vallée d’Aoste.

Sabato 1 Aprile 2017

h. 11.00/21.00
h. 11.00
Palais
Prove d'Artista

La colomba - Relatore: Mauro Morandin

h. 11.00
Piazza
Laboratorio per bambini

Brioches di pasta lievitata - Docente: Marco Tateo

h. 14.00
Palais
Premio Regina Colomba
h. 15.00
Palais
Prove d'Artista

Uova di cioccolato - Relatore: Davide Dall'Omo

h. 15.00
Piazza
Laboratorio per bambini

Biscottini e crostatine anche in versione vegana - Docente: Antonio Gargiulo

h. 17.00
Palais
Incontro

I lievitati e la celiachia: mai più incompatibilità - Relatore: Francesca Morandin

h. 18.00
Palais
Incontro

Perché una colomba è più digeribile dei suoi ingredienti - Relatore: Filippo Marzoli

Domenica 2 Aprile 2017

h. 11.00/19.00
h. 11.00
Palais
Prove d'Artista

La gubana - Relatore: Alessandro Rizzo

h. 11.00
Piazza
Laboratorio per bambini

Docente: Mattia Ricci

h. 14.00
Palais
Premio La Migliore Colomba Fatta in Casa
h. 15.00
Palais
Prove d'Artista

Crescia di Pasqua - Relatore: Michele Falcioni

h. 15.00
Piazza
Laboratorio per bambini

Brioches e paste frolle - Docente: Annibale Memmolo

h. 17.00
Palais
Incontro

Una bussola per il consumatore: la certificazione Re Panettone® - Relatori: Cristina Alamprese, Stanislao Porzio e Alessandra Negrotti

h. 18.00
Palais
Incontro

La Pasqua in Valle: riti, usanze e gastronomia - Relatore: Carmen Jacquemet

I premi

Premio Regina Colomba

Il Premio Regina Colomba individua le migliori colombe tradizionali fra quelle prodotte dagli eccellenti pasticcieri artigianali che espongono a La Primavera è Dolce.

Al premio, giunto alla seconda edizione, hanno partecipato tutti pasticcieri presenti alla manifestazione, tranne il maestro Mauro Morandin, sponsor dell’evento e padrone di casa.
La giuria, i cui componenti sono elencati qui sotto, si è riunita al Palais Saint-Vincent sabato 1° aprile.
Quest’anno a piazzarsi al primo e al secondo posto sono state le uniche due donne capo pasticciere presenti nella compagine dei presenti.

Ecco la classifica delle prime dieci pasticcerie:

  1. Pasticceria Mazzali, capo pasticciera Grazia Mazzali – Governolo (MN)
  2. Tenerità, capo pasticciera Angela Padovano - Caserta
  3. Panificio Pasticceria Ascolese, capo pasticciere Fiorenzo Ascolese – S. Valentino Torio (SA)
  4. Pasticceria Artigiana, capo pasticciere Marco Bruno - Cavour (TO)
  5. Pasticceria Memmolo, capo pasticciere Annibale Memmolo - Mirabello Eclano (AV)
  6. Pasticceria Pina, capo pasticciere Antonio Gargiulo - Sant’Agnello (NA)
  7. Pasticceria Davide Dall’Omo, capo pasticciere Davide Dall’Omo - Verona
  8. Antico Forno a legna da Carlo, capo pasticciere Carlo Barbieri - Montebruno (GE)
  9. Pasticceria Rizzo, capo pasticciere Alessandro Rizzo - Tarcento (UD)
  10. Fornai Ricci, capo pasticciere Mattia Ricci - Montaquila (IS)
Eliseo Tonti, Presidente

Svizzero francese d’origine italiana, è noto a livello internazionale come maestro cioccolatiere. Patron di una pasticceria a Vevey, ha creato una nuova tecnica di decorazione, basata su linee stilizzate, su forme semplici e razionali. Autore di diversi libri, è uno fra i docenti del settore più apprezzati in Europa.

Cristina Alamprese

Da sempre appassionata di scienza e cucina, è riuscita a convogliare le sue passioni nella carriera accademica. Attualmente è Professore Associato in Scienze e Tecnologie Alimentari presso il Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione e l'Ambiente (DeFENS) dell'Università degli Studi di Milano. Si occupa di qualità degli alimenti sotto molteplici aspetti, privilegiando approcci multivariati. Da tre anni collabora con Re Panettone per controllare l'assenza di mono e digliceridi degli acidi grassi nei panettoni artigianali presenti alla manifestazione e da quest'anno si occuperà del controllo anche delle colombe di La Primavera è Dolce.

Dario Bragaglia

Torinese, come giornalista e fotografo si occupa da quasi trent’anni di gastronomia e turismo. E’ stato collaboratore di alcune delle principali testate di settore come Tuttoturismo (Domus) e Panorama Travel (Mondadori) e ha scritto guide per Slow Food (Torino, storie e sapori di una capitale), Domus (Langhe), Moizzi (Malta). Oggi continua le collaborazioni con La Stampa, Gambero Rosso e dà sfogo alla sua passione “social” su Instagram.

Chiara Cavalleris

Giornalista e gastronoma, é tra gli autori di Dissapore. Laureata in Comunicazione alla Sapienza di Roma, si sta specializzando in Scienze Gastronomiche, a Pollenzo. Nata ad Alba nel 1990, ha iniziato a scrivere per la stampa locale a 18 anni. Ama considerarsi una generalista del cibo.

Yves Grange

Eclettico. Professione: croupier. Naturalmente al Casinò de la Vallée di St. Vincent, dove formalmente è Ispettore giochi. Hobby: gourmand. Una passione che l'ha portato a scalare rapidamente posizioni all'interno di Slow food. Fino ad assumere il ruolo di fiduciario dell'Associazione in Valle d'Aosta. L'altra passione, quella politica, l'aveva portato a diventare (e a rimanere a lungo) vice-sindaco di Antey St. Andrè, l'osservatorio ideale dove ammirare dal basso il Cervino. La vera vocazione di Yves Grange è però il volontariato. In Valle d'Aosta e nel mondo. Nella foto è in Senegal, dove ha contribuito a rilanciare gli orti comuni come formula vincente di un'agricoltura sostenibile contro la fame e per lo sviluppo. Sarà in giuria a St.Vincent con più di un'idea simpatica per diffondere la cultura del piacere a tavola.

Edoardo Moussanet

Curioso, entusiasta, inquieto, ha una grande passione per la gastronomia. Laureato dell'Università di Slow Food, a Pollenzo, ha lavorato all'estero per il Gruppo Galeries Lafayette, dove ha sviluppato nuovi format di ristorazione. E ora, a 29 anni, è impegnato nella realizzazione di un suo progetto innovativo di promozione della cultura gastronomica italiana che coniuga cibo, formazione e ricerca.

Simonetta Padalino

Nata ad Aosta, 45 anni, mamma di Annagiulia, libera professionista. Appassionata di vino, buongustaia e cuoca discreta, ho cercato di portare la mia passione anche nella professione. Giornalista pubblicista dal 2008, collaboro con i settimanali Gazzetta Matin e Week End dove tra i vari argomenti, come economia e lavoro, curo la rubrica “Food Mania”. Collaboro inoltre con il trimestrale piemontese Barolo&Co, dove oltre a recensire le enoteche per la rubrica “Vino al banco” porto il mio sguardo sulla realtà turistica ed eno-gastronomica valdostana. Collaboro inoltre con la Vival, associazione viticoltori della Valle d’Aosta per l’organizzazione dei loro eventi.

Piero Roullet

Montanaro e imprenditore valdostano, ha costruito una sua idea di albergo dove il passato ed il presente, la tradizione e l’innovazione, si fondono in modo esemplare. Curioso, appassionato e visionario, ha portato il Bellevue di Cogne tra le eccellenze nell’ospitalità di montagna.

Simona Ballatore

Giornalista pendolare, parte tutti i giorni dal suo paesello in provincia di Como, zaino e reflex in spalla, a caccia di storie da raccontare, se poi sono dolci storie ancora meglio. Lavora per il quotidiano il Giorno, curando articoli di cronaca milanese, costume e viaggi fra i sapori e collabora con la rivista BC per cui cura la rubrica “Cicli d’essai”. Cinema e buona cucina son le sue passioni: adora assaggiare e cercare leggende e aneddoti che si nascondono dietro ogni ricetta.

Premio La Migliore Colomba Fatta in Casa

Il premio, rivolto ai pasticcieri dilettanti, è nato dalla constatazione che una certa quantità di appassionati ha ormai raggiunto livelli di eccellenza tali, da poter gestire un ingrediente difficile come il lievito madre.

Le colombe partecipanti, tra quelle spedite e quelle portate di persona al Palais Saint-Vincent sono state diciassette.

La giuria, riunitasi domenica 2 aprile al Palais Saint-Vincent, era composta da pasticcieri professionisti di vaglia, presenti alla manifestazione. Presidente: Mauro Morandin dell’omonima pasticceria di Saint-Vincent. Giurati: Guido Mazzamauro del Panificio Nazzareno di Roma, Vincenzo Porretto della Pasticceria Beverara di Sabbiuno di Castel Maggiore (BO), Marco Tateo della pasticceria Divine Tentazioni di Brindisi.

Ecco la classifica dei primi dieci piazzati:

1. Rosa Guarracino - Bologna
Si può dire che la musica riempia la vita di Rosa Guerracino, vincitrice del Premio La Migliore Colomba Fatta in Casa: la prima classificata è, infatti, soprano al Teatro Comunale di Bologna da circa 20 anni e, tempo permettendo, si esibisce con il suo quartetto in concerti e partecipazioni solistiche.
Di origini campane, prima di stabilirsi a Bologna, Guerracino ha lavorato presso il Teatro Bellini di Napoli nell'operetta con Tato Russo e ha vinto un paio di concorsi da solista a Roma. Attualmente vive a Zona Predosa insieme al compagno Massimiliano, pianista e tenore del coro, e ai rispettivi figli.
“Sono curiosa e quando qualcosa mi stuzzica mi metto alla prova. I lievitati sono una bella sfida ma, con un bel concerto per pianoforte e orchestra di Rachmaninov in sottofondo, la lievitazione non può fallire! Forse è per questo che ottengo buoni risultati con le colombe!”
2. Michela Sanguin - Padova
3. Lilla Grimaldi - Verona
4. Flaviano Ferrari - San Felice sul Panaro (MO)
5. Elisabetta Albanese - Peschiera Borromeo (MI)
6. Erwin Cipriano - Civitavecchia (RM)
7. Chiara Parizzi - Piacenza
8. Gerardo Meridio - Vicenza
9. Beatrice Volta - Quarrata (PT)
10. Michela Mussetti - Saint Vincent (AO)

Hanno partecipato anche, in ordine alfabetico:

Valentina Acquaviva
Ivana Baldin
Paola Boella
Marino Nicoletto
Alessandra Parazzini
Patrizia Rosso
Stefano Vannacci

Alla prima classificata è andato l’uovo in cioccolato da 100 kg, alto 130 cm, decorato dal maestro Mauro Morandin.

Alla seconda classificata, 50 kg di farina da lievitati dello sponsor Molino Stroppiana.

Alla terza classificata, 25 kg di farina da lievitati dello stesso sponsor.

Mauro Morandin, Presidente
Marco Tateo
Luca Porretto
Guido Mazzamauro

Cosa troverai

Espositori

Dolci presenti

Brazzadella - Veneto
Canestrelli e baci di dama - Liguria
Cuori di cioccolato rappresentanti la storia di Giulietta e Romeo - Veneto
Colomba - Italia
Crescia di Pasqua - Marche
Focaccia friulana - Friuli Venezia Giulia
Pizza di Pasqua al formaggio alla Sabina - Lazio
Pastiera - Campania
Pan pepato - Emilia Romagna
Pecorelle di marzapane, taralli pasquali - Puglia
Raviole - Emilia Romagna
Torta dell’addobbo - Emilia Romagna
Torta delle rose - Lombardia e Veneto
Uova di cioccolato - Italia

Informazioni utili

Dove mangiare

La Primavera è Dolce è convenzionata con alcuni ristoranti e bar nelle immediate vicinanze, in cui espositori e accompagnatori potranno usufruire di uno sconto del 10% rispetto ai prezzi di listino. Ecco l'elenco completo degli esercizi convenzionati:

- POST CAFE' & RESTAURANT (bar e ristorante)
- BORRACHO VINOSTERIA (bar, ristorante e vinaria)
- VAGABOND (bar e ristorante)
- LA ROSA BIANCA (ristorante)
- LO SFIZIO (pizza al taglio)
- CAFFE' SAVINI (bar e tavola calda)
- LA GROLLA (ristorante)
- TRE ARCHI (ristorante e pizzeria)
- GISA (ristorante)

Dove dormire

Un evento gemello diPatrocinioIstituzioni CollaboratriciOrganizzatore
Re Panettone Comune di Saint-Vincent In Saint-Vincent Terme di Saint-Vincent Consorzio Turismo Saint-Vincent Amphibia
SponsorCon la collaborazione di
Casinò Saint-Vincent X-Novo Design Gedi Online Lurisia Bogana Group